Minestra del precariato

By | 13 aprile 2006

Ingredienti:

cipolla – prezzemolo o basilico – piselli secchi – farro – limone – acqua – olio evo – sale e pepe

Preparazione:

soffriggo in un po’ d’acqua (ma questa è una mia fisima) la cipolla tritata finissima con il prezzemolo. Aggiungo poi l’acqua per la minestra e porto ad ebollizione. Butto dentro i piselli e faccio cuocere finché non sono morbidi. Solo a quel punto aggiungo il farro. Nel frattempo ho variamente ed eventualmente salato. Porto il farro alla consistenza che più mi piace (per me, un po’ al dente); nel frattempo i piselli si saranno spappolati, formando una cremina densa (ma non troppo) in cui il farro fa la parte del natante.

Servo in ciotole rustiche e condisco con un filo d’olio crudo, un po’ di succo di limone, una spruzzata abbondante di pepe. Guarnisco ogni piatto con una fettina di limone e un ciuffetto di prezzemolo, perché anche l’occhio vuole la sua parte ed un piatto allegro e ben presentato rassicura il precario.

Lascia un commento