Melanzane sott’olio

By | 25 marzo 2006

Prendete delle melanzane belle sode, sbucciatele e tagliatele a fiammifero. Ponetele in una ciotola alternando uno strato di melanzane ad uno strato di sale grosso. Trascorsa circa un’ora (dipende dalla quantità di melanzane) il sale non si vedrà più e al suo posto ci sarà una bella quantità di acqua di vegetazione. Prendete le melanzane e strizzatele (è consigliabile l’uso di uno schiacciapatate, ma siate delicati).

Intanto, portate ad ebollizione in una casseruola un litro di aceto bianco (se per caso il vostro aceto dovesse essere troppo forte, aggiungete un bicchiere di vino). Immergete le melanzane, poche per volta, e toglietele non appena l’aceto avrà ripreso bollore. Toglietele con una schiumarola e fatele raffreddare su un canovaccio, superfluo dire pulito.

Quando saranno fredde mettetele in una ciotola dove avrete già messo del buon olio di oliva, aglio tagliato a pezzetti, peperoncino e origano, se vi piace potete metterci anche dei semi del finocchietto. Mescolate le melanzane al composto, quindi sistematele nei vasetti avendo cura di pressarle bene e di coprirle di olio.

Non chiudete subito i vasetti perchè dovrete aggiungere dell’olio se doveste accorgervi che questo, scendendo verso il fondo, ha lasciato le melanzane scoperte.

[img]http://www.prezzemoloefinocchio.it/images/foto/melanzanesottolio1.jpg[/img]

[img]http://www.prezzemoloefinocchio.it/images/foto/melanzanesottolio2.jpg[/img]

Lascia un commento