Francia – Anatra all’arancia

By | 12 marzo 2006

[img]http://www.ljplus.ru/img/n/a/naty_naty/anitra_ar1.jpg[/img]

Questa e’ la ricetta che ho fatto il 31 dicembre. Clelia, Iena e Bele mi avevano sentito in diretta mentre la cucinavo e bestemmiavo come un camionista turco (quello slavo aveva vocabolario piu’ ristretto, non mi bastava). Devo dire che avendo una bimba urlante di 4 mesi con le coliche la cucina francese non e’ tra le piu’ adatte…… ci vorrebbe un bel sashimi – metti un po’ di pesce crudo nel piatto e hai fatto… La ricetta e’ stata presa dal libro di cucina di Anthony Bourdain pero’ perdonatemi se non ve la riporto parola per parola 🙂

1 anatra (nel caso mio di 1,6 kg, gia’ sviscerata), grasso in eccesso da tagliare. 1/ 2 arancia, tagliata in 4 parti 1 limone, tagliato in 6 pezzi

Per la salsa: 100 ml di aceto di vino rosso, 60 gr di zucchero, 450 ml di brodo (di anatra o di pollo, io avevo quello di pollo, in ogni caso no dado please), 75 ml di Grand Marnier, 30 gr di burro, Succo di 1/ 2 arancia, Succo di 1/ 2 limone

Per le scorzette candite: La scorza di 2 arance tagliata a striscette sottili, 225ml di acqua, 110 gr di zucchero

Decorazione: 2 arance divise a spicchi (togliete la pellicina dagli spicchi, io non l’ho fatto solo perche’ non avevo piu’ forze)

Accendete il forno a 130 gradi. Salate e pepate l’anatra dentro e fuori. Metteteci dentro l’arancia e il limone (tagliati a pezzi). Punzecchiate con una forchetta qua e là (aiuterà a far uscire piu’ grasso). Mettete l’anatra in una teglia e trasferite nel forno per 25 minuti. Trascorsi i 25 minuti, togliete dal forno e lasciate raffreddare. Mentre l’anatra sta nel forno preparate le scorzette. (questo lo potete fare anche qualche giorno prima, anzi , direi che sarebbe meglio farlo prima, cosi’ vi incasinate di meno). Fate bollire acqua e zucchero, portate a ebollizione, abbassate la fiamma, aggiungete le scorzette e fate ridurre a meta’. Fate raffreddare, mettete su un colapasta e fate scolare lo sciroppo.

Accendete il forno a 180 gradi. Nella teglia dove avevate “scaldato” l’anatra mettete una grata e appoggiateci l’anatra sopra la grata. (questo serve per far scolare il grasso in eccesso). Trasferite nel forno e lasciate li’ per 1 ora e 15 minuti Nel frattempo preparate la salsa. In un pentolino mescolate l’aceto con lo zucchero. Portate a ebollizione. Qui l’autore raccomanda massima cautela, dato che il miscuglio zucchero aceto diventa una pericolosissima specie di napalm. Per non far caramellare lo zucchero, conviene mescolare il napalm con un pennello (soprattutto vicino ai bordi del pentolino). Fate sobbollire finché lo zucchero non si scioglie completamente. Togliete dal fuoco e aggiungete (mi raccomando piano piano!) il brodo. Rimettere sul fuoco basso e far cuocere per circa 45 minuti.

Trascorso il tempo togliete l’anatra dal forno e mettetela su un piatto da portata a riposare. Intanto togliete il grasso in eccesso dalla teglia, grattate un po’ tutto quello che si è attaccato al fondo della teglia, mettete la teglia sul fuoco e aggiungete del Grand Marnier. Qui l’autore consiglia di essere molto cauti perche’ il tutto potrebbe prendere fuoco. Infatti, a me e’ andata esattamente cosi’ . Mi sono fatta la fronte “flambee”. 😀 Ok. Ora dovete filtrare questo miscuglio e aggiungere alla salsa. Salare, pepare. Aggiungere il burro ed il succo di arancia e limone. Aggiungere anche le scorrette. Aggiustare di sale e pepe se necessario. Disporre gli spicchi di arancia attorno all’anatra e versare sopra all’anatra e alle arance la salsa.

L’autore ha perfettamente ragione. Un’anatra basta giusto per 2 persone 😀 Devo dire che a me e’ piaciuta molto. Poi la salsa – quella la mangerei a cucchiaiate anche senza l’anatra :riso1: L’unico inconveniente di questa ricetta e’ che per pulire il forno c’avevo messo un’eternita’!!!!

Lascia un commento