Strutto e ciccioli

By | 4 marzo 2006

Si prende il lardo del porco, quello della pancia. A questo punto o il macellaio te lo pulisce e lo taglia lui o te lo fai tu. Però se lo fa il macellaio, deve passarlo nel tritacarne ma non troppo fine. Questo ammasso lardoso va salato.

Il giorno in cui vuoi ricavarne i ciccioli, prendi una padella alta, metti un po’ del lardo macinato e a fuoco basso mescoli,mescoli, finchè hai lardo liquido da una parte e iniziano ad affiorare i ciccioli. Questi si devono imbrunire (se vuoi te li puoi anche mangiare così:D).

Bisogna passare tutto al colino in modo da ottenere ciccioli da una parte e liquido dall’ altro.Il liquido è lo strutto, lo travasi e lo conservi.

Lascia un commento