Turchia – Borek (Sigara boregi)

By | 1 marzo 2006

[img]http://img484.imageshack.us/img484/6881/borek46ny.jpg[/img]

I sigara boregi di questa foto sono al forno

 

Ricetta

Prima di tutto, ci vuole la “yufka”. :flap: :faje: Sì, lo so che non state pensando cose carine di me… adesso provo a rimediare. La yufka è la pasta phillo in turco. Be’, non è proprio esatto… i puristi direbbero che è di un mezzo velo più spessa, ma non stiamo lì a sottilizzare. Quindi, yufka o phillo. Se trovate la yufka, potete chiedere addirittura quella pretagliata per i borek. Altrimenti, tagliate la phillo così:

[img]http://www.prezzemoloefinocchio.it/images/foto/yufka.jpg[/img]

Se non avete né yufka né phillo, potete arrangiarvi con la pasta dei [url=http://www.prezzemoloefinocchio.it/modules/wfsection/article.php?articleid=3255]sambussa[/url]

Spennellate con burro fuso entrambi i lati del triangolo (solo se cuocerete i borek in forno, ma ne parliamo dopo) mettete il ripieno nella base inferiore, chiudete “le alette” laterali in modo che non possa uscire, poi arrotolate e fermate la chiusura, inumidendola con acqua.

Ripieni:

1) Feta, uovo (per una confezione di feta piccola basta solo un tuorlo), un cucchiaio di yogurt greco, niente sale perché la feta è salata, 1 pizzico di prezzemolo tritato, 2 pizzichi di aneto tritato. Se volete, rafforzate con un po’ di formaggio a pasta gialla grattugiato.

2) 1 cipolla grande tritata ogni 300 grammi di carne, 2 cucchiai di polpa di pomodoro, sale, pepe e prezzemolo tritato. Rosolate la cipolla, poi rosolate la carne, aggiungete il pomodoro, fate cuocere qualche minuto.

3) Spinaci bolliti, feta e rosso d’uovo (o uovo intero, a seconda della quantità)

4) Variazione mia: feta, crema di peperoni speziata.

5) Quello che vi viene in mente, ma non ditelo ai turchi.

Al forno, cuoceteli a 180° per un quarto d’ora circa.

Se volete friggerli, fatelo in molto olio caldo. E non ungete la pasta con il burro.

Serviteli con insalata e una salsa di yogurt (quello denso) e menta tritata.

 

Lascia un commento