Timballo di tagliolini alla genovese

By | 13 gennaio 2006

Non è esattamente l’ideale per il primo dell’anno, considerato che non si tratta di una ricetta propriamente leggera, ma è un piatto sempre graditissimo e quindi ogni occasione è buona per servirlo. Con queste dosi abbiamo mangiato in 14 e sono rimasti due porzioni abbondanti.

Per il sugo alla genovese: Kg 2 1/2 cipolle, 800 gr. spezzatino di manzo, una carota, una costa di sedano, due bicchieri vino bianco, un bicchiere di olio extravergine di oliva, 1 salsiccia secca tagliata a pezz,i sale, pepe

Affettate sottilmente le cipolle e mettetele insieme agli altri ingredienti in una pentola capace (sarebbe ottima quella di coccio. Fate cuocere per almeno 3 ore girando di tanto in tanto, le cipolle devono sciogliersi ed il sugo deve assumere un colore bruno.

Inoltre: 700 g di tagliolini secchi all’uovo, 3 salsicce sbriciolate, 20g di funghi porcini secchi fatti rinvenire in acqua calda, 3 uova, 400g di provola di Agerola (per i padani, va bene anche il fiordilatte), tantissimo parmigiano grattugiato

Dopo aver fatto il ragù così come descritto in una padella fate rosolare 2 0 3 salsicce sbriciolate, aggiungete 20 g di funghi porcini fatti rinvenire in acqua calda, e fate cuocere per una decina di minuti. Lessate i tagliolini all’uovo e levateli al dente (io seguo precisamente i minuti di cottura indicati sulla confezione). Mescolate i tagliolini con la salsiccia, i funghi e il sugo della genovese. Mettetene metà in una teglia imburrata, aggiungete al centro della provola di Agerola tagliata a pezzetti, e coprite con i rimanenti tagliolini. Sulla superficie versate 3 uova sbattute con tanto parmigiano fino a formare una cremina e infornate per una 40na di minuti. Quando si sarà formata una crosticina dorata e sentirete il profumo potete spegnere, fate riposare e servite a tavola.

Nella ricetta originale erano previsti anche fegatini di pollo, ma poichè qui non piacciono a nessuno io li evito accuratamente.

Lascia un commento