Brodo di carne 1

By | 30 giugno 2003

Il mio brodo: osso di manzo, possibilmente ginocchio, altre ossa con carne attaccata, comunque un pezzettino di pollo, magari anche solo ali, costa di sedano, cipolla grande steccata con 2 chiodi di garofano, un paio di carote, 2 pomodori spaccati, qualche grano di pepe intero.

Questo è l’obbligo… A volte, ultimamente, ci metto due centimetri di rametto di timo.

Metto l’acqua e faccio andare, a fuoco bassissimo, ritardando la bollitura anche per ore (con aggiunta di acqua fredda).

Quando mi rassegno a farlo bollire (è una decisione che prendo sempre a fatica…) aggiungo la carne che eventualmente voglio mangiare come bollito.
A quel punto alzo la fiamma, in modo che il tutto bolla, ma non violentemente. Schiumo mano a mano che la cottura procede.

Il bollito lo tiro fuori quando è cotto. Verso la fine, spesso ci metto anche due o tre patate da condire poi subito, a caldo, con un’emulsione di aceto, olio, sale e pepe.

Lascia un commento