Pasta fagioli e cozze

By | 30 giugno 2003

Far bollire dei fagioli cannellini solo con aglio e qualche foglia di sedano

Prendere una pentola di coccio, far soffriggere uno spicchio d’aglio, aggiungere un cucchiaio di concentrato di pomodoro e allungare con un mestolo di acqua di cottura dei fagioli. Far cuocere un po’ il sugo e poi aggiungere i fagioli (eliminando prima i vari spicchi d’aglio e le foglie di sedano) e, dopo qualche minuto, l’acqua di cottura degli stessi.

Coprire la pentola e far cuocere a fuoco bassissimo.

Nel frattempo, far aprire le cozze sul fuoco. Toglierle dal guscio, filtrare la loro acqua e tenerla da parte.

Far soffriggere dell’aglio in una padella, aggiungere 2 o tre pomodori (San Marzano, perini) pelati e tagliati a pezzetti, dopo 3-4 minuti le cozze (senza l’acqua loro) e, se vi va, un goccetto di vino bianco.

Aggiungere il sugo con le cozze ai fagioli.

A quel punto potete buttare la pasta. Tubettini, se non siete dei coraggiosi.

Se invece siete dei temerari… pasta mischiata. Ma da voi, non quella comprata.

Cominciate dai paccheri, continuate con gli ziti… e via via, arrivate fino agli spaghetti spezzati, calcolando i tempi esatti.

Tenete presente che, se volete mangiarla come andrebbe mangiata… non deve essere per nulla brodosa.

Spegnere il fuoco prima che la pasta sia completamente cotta. Aggiungere l’acqua delle cozze, abbondante prezzemolo tritato e pepe macinato al momento. Girare, coprire e far riposare qualche minuto prima di servire.

Lascia un commento