Russia – Pelmeni (fotoricetta)

By | 30 giugno 2003

I pelmeni sono una specie di ravioli russi farciti di carne cruda. La pasta non e’ all’uovo (o quasi…… lo si potrebbe anche evitare solo che e’ un po’ piu’ comoda da impastare con l’uovo) e assolutamente di farina di grano tenero.


Per la pasta, ingredienti: 750 ml.(volume non peso) di farina (saranno un po’ meno di 400 gr mi pare) – 1 uovo – 250 ml. di acqua – 1 cucchiaino di sale – un pò di farina che serve per stendere la pasta



Per il ripieno , ingredienti: 250 gr. di macinato di manzo – 250 gr. di macinato di suino – 1 cipolla media –
acqua q.b. – sale – pepe nero macinato




Prepariamo la pasta. Mettiamo la farina a fontana, mettiamo il sale, l’uovo e l’acqua la centro e ed impastiamo. Ottenuta la pasta omogenea la mettiamo a riposare per 30 – 60 minuti.



Per il ripieno frulliamo la cipolla nel robot da cucina, poi aggiungiamo la carne, versiamo piu’ o meno un mezzo bicchiere d’acqua fredda, impastiamo con il robot. Aggiungiamo sale e pepe, se necessario – altra acqua. L’impasto non deve essere liquido ma nemmeno troppo secco e tosto. Come dire… dovrebbe avere la consistenza di formaggio tipo filadelfia? (come morbidezza intendo)



Poi si formano i pelmeni. Se lo fate a mano dovete stendere la pasta sottile (1 mm circa), ritagliare i cerchi di 3-5 cm di grandezza (e’ comodissimo un bicchierino per queste cose) , mettere al centro un po’ di ripieno e chiudere “a tortellino” – cioe’ piegare a metà. Sigillare i bordi e unire le due estremità.











Io finalmente mi sono fatta portare la “pelmeniera” della nonna….. un aggeggio tipo le ravioliere – cioe’ un cerchio di metallo con dei buchi.



Ci metti uno strato di pasta, poi in corrispondenza ai buchi ci metti il ripieno,



ricopri con altra pasta e passi il mattarello facendo aderire ben bene.



Poi fai scendere i pelmeni dai buchi sotto sul piano di lavoro (mi sono spiegata?) . Certo che cosi’ si fa’ piu’ in fretta.




Si possono mettere nel frigo se li dovete consumare dopo alcune ore oppure nel congelatore se non intendete mangiarli subito.

Si cuociono nell’acqua salata dove avete messo qualche grano di pepe e una foglia d’alloro. Si calano quando l’acqua bolle, si tolgono con una schiumarola dopo 4-5 minuti dopo che sono venuti a galla.



Si servono conditi col burro. Poi ognuno dei commensali e’ libero do aggiungere panna acida, pepe nero, aceto, oppure qualsiasi altra salsetta che vi piace.



Lascia un commento