Liquori di agrumi (Limoncello, Arancello e simili) (creazione originale)

By | 30 giugno 2003

Qualsiasi agrume io metta in infusione nell’alcool, uso comunque anche la buccia di un limone.

La quantità dei mandarini non riesco ad immaginarla, ma forse può essere deducibile ad occhio.

Per un litro d’alcool io uso almeno 8 limoni grandi (sfusati amalfitani). Altrimenti, meglio usarne almeno 12. E, visto che ci siamo, continuo a raccontarvi la mia ennesima eresia, che però di solito da ottimi risultati. Allora, taglia le bucce a striscioline con l’apposito attrezzo, se puoi. Comunque, falle piccole, in modo da facilitare l’uscita dell’olio aromatico.

Tieni tutto in infusione, al buio e al fresco, per 15 giorni, non di più e non di meno, scuotendo delicatamente ogni tanto.

Poi prepara uno sciroppo con 1 lt e mezzo d’acqua (non portarla a ebollizione) e 350 gr di zucchero. Sì, hai capito bene. 350 gr di zucchero. 400, se vuoi proprio abbondare.

Fa raffreddare, unisci l’alcool con le bucce, mescola (fallo pure riposare un po’, ben tappato) e poi imbottiglia filtrando con una garza, ricordandoti di strizzare bene tutte le bucce.

Dovresti metterlo via per almeno tre mesi. A volte qui già si beve dopo tre giorni, ma ne ho trovata una bottiglia dimenticata un anno fa (è appena finita). Aveva un colore incredibile (era di kumquat e limone), una limpidezza irreale e un sapore… ma un sapore!

 

Arancello

Category: Senza categoria

Lascia un commento