Coniglio della nonna

By | 30 giugno 2003

Si acchiappa un coniglio, io l’ho acchiappato dentro il freezer, voi fate come vi pare….
tagliato in pezzi possibilmente e si rosola in tegame basso e largo con l’olio.

Nell’olio di rosolatura si soffrigge la cipolla tagliata come meglio credete, al velo, tritata….e si aggiungono dei pomodorini, pochi, giusto per dare colore.

Si adagia (mi raccomando, la parola adagia pronunciatela con accento affettato che fa scena) il povero bestio e si fa andare sfumando con un pò di vino bianco.

Una volta che il vino sia evaporato del tutto metter un pochino d’acqua e far andare a fuoco lento lento, 10 minuti prima della fine della cottura pestare nel mortaio un pò di spicchi di aglio (secondo il gusto personale, io lo preferisco ben agliato) e schiaffarli nella pentola, a ruota prendere un bicchiere e metterci 3 dita di aceto di vino bianco (più o meno mezzo bicchiere) e un paio di cucchiaini rasi di zucchero, sciogliere lo zucchero nell’aceto e buttare sul bestio quasi cotto. Rialzare la fiamma del fornello e far asciugare.

Lascia un commento