Zucchine alla scapece a modo mio

By | 30 giugno 2003

Lavo e taglio le zucchine a rondelle, non sottilissime ma… insomma, mezzo centimetro circa.

Le friggo in olio e. v. lasciandole appena abbrunire e le metto in un piatto, sgrondandole solo dell’eccesso d’olio.

Vedrete che, mano a mano che le friggete, si ridurranno a niente… e maledirete il momento in cui avete cominciato. Ma, a quel punto, sarà troppo tardi e continuerete. Non potrete fare altro.

Finita la titanica impresa, svuoterete la padella dall’olio, lasciandocene appena un velo. La rimetterete sul fuoco basso e ci metterete degli spicchi d’aglio tagliati a metà, abbondante nepeta stracciata e dell’ottimo aceto. Bianco o rosso non importa, anche se io preferisco il bianco.

Nel momento in cui l’aceto comincia a prendere bollore, lo toglierete dal fuoco e lo verserete sulle zucchine, che nel frattempo avrete messo in una terrina a strati, con dell’altro aglio e dell’altra mentuccia.

Fate raffreddare e poi mettete in frigo… possibilmente protetto da tagliole e trappole (almeno a casa mia)

Lascia un commento