Cartellate

By | 30 giugno 2003

Ingredienti: Kg 1 di farina – 200 gr. di olio – 3 cucchiai di brandy – 1 pizzico di cannella – 1 scorza di arancia grattugiata – 1 cucchiaio di zucchero – 1 pizzico di sale – ½ bicchiere di vino bianco – acqua calda q.b.


Impastare tutti gli ingredienti con l’acqua calda fino ad ottenere un impasto abbastanza sodo; per intenderci come quello della sfoglia di pasta all’uovo.

Tagliare dei pezzetti dell’impasto e lavorarli nella apposita macchina per stendere la pasta (io uso la Imperia). Passare la pasta tre o quattro volte finché non diventa liscia e ben lavorata. A questo punto stenderla facendola passare per lo spessore più piccolo dei rulli della macchina. A questo punto si otterrà una striscia di pasta sottile.

Con un rotellina dentata formare delle strisce di pasta lunghe circa 10 centimetri, e alte 1,5 centimetri. Cominciare a pizzicare queste strisce ottenute pressando le estremità delle stesse (prometto che non appena avrò una fotocamera digitale vi pubblico la ricetta passo passo) e avvolgerle su se stesse formando una spirale.

Il risultato finale sarà una spirale con tanti crateri all’interno. Passare nel forno oppure friggerle.

Successivamente si riscalda il vincotto, oppure il miele o la gelatina, si immergono un po’ per volta le cartellate in questo liquido facendo sì che una parte del liquido rimanga in questi crateri e si ripongono in un piatto. Io uso passarci su un po’ di cannella tritata fresca e quelle minuscole palline di zucchero colorate.

Lascia un commento