Gran Bretagna – Cornish pasties

By | 30 giugno 2003

[img]http://img222.imageshack.us/img222/2628/cornishbz3.jpg[/img]

I Cornish Pasties erano i “calzoni” che i minatori della Cornovaglia si portavano per pranzo.

Per 4 cornish (e quindi, 4 persone. Oppure, fateli più piccoli. O fate come vi pare): 250 g. di farina- 120 g di burro- sale- acqua fredda

Nel mixer o a mano, impastate la farina con il burro e il sale e ottenete un composto a briciole. Poi aggiungete acqua fredda e formate una palla che terrete in frigo per almeno mezz’ora.

Per il ripieno: 4 patate piccole- 1 cipolla grande- 300 g di manzo a dadini piccoli- timo o salvia o prezzemolo- sale – pepe

Sbucciate e tagliate a fettine sottilissime (quasi trasparenti) le patate. Asciugatele bene, dopo averle lavate.

Tagliate a velo la cipolla.

Condite la carne con il sale e il timo (o l’altra erba scelta) tritato.

Dividete la pasta in quattro porzioni, stendetele in sfoglie sottili e rotonde. Mettete al centro di ognuna uno strato di patate, uno ci cipolla, uno di carne e poi ripetete. Due strati di tutto, insomma. Ancora un po’ di sale, un fiocchetto di burro e poi richiudete i fagottini (a calzone, insomma), sigillando bene il bordo.

Metteteli in una teglia, spennellateli con il tuorlo sbattuto e metteli in forno già caldo. A me cuociono perfettamente (il mio forno è ventilato) se li tengo a 200° per un quarto d’ora e poi abbasso il forno anche a 160° per un’altra mezz’ora.

Si servono sia caldi che freddi.

[img]http://img145.imageshack.us/img145/3498/cornishaperto2gd5.jpg[/img]

Lascia un commento