PURE’ di fave

By | 30 giugno 2003

Per il purè di fave occorrono appunto le fave private della loro buccia e patate.

Le fave vengono messe a cuocere a fuoco lento in un tegame con le patate tagliate a tocchetti coperte completamente di acqua. (le patate devono essere circa 1/3 del peso delle fave).

Quando l’acqua di cottura si consuma aggiungerne ancora finchè le fave non saranno cotte.

Successivamente vanno passate nel passino e amalgamate con un folo d’olio. (Di regola andrebbero battute fino ad ottenere una pasta fluida e senza granuli)

Lascia un commento