Pasta cottocruda

By | 26 giugno 2009

In questo periodo di dieta, ho sognato questa pasta, la faceva mia nonna, chiamandola cottocruda, perché? Suppongo perché all’ interno è morbida mentre all’esterno diventa croccantissima.

E’ estremamente facile e rapida da preparare, si inizia spezzettando degli ziti, in 3 parti l’uno, si fanno cuocere in acqua salata a metà cottura e si scolano. Nel frattempo, in una ciotola preparate del pomodoro, potete usare quello che preferite, passata, pelati o pomodori freschi, in questo caso sono dei pelati passati. Aggiungete parecchio basilico, aglio privato dell’anima, io lo lascio intero così si riconosce e si schiva facilmente, olio extra vergine d’oliva, sale, pepe o peperoncino, parmigiano grattugiato, capperi, una generosa manciata di pangrattato e se volete mozzarella o scamorza, ma è buonissima anche senza, oltre ad essere molto più leggera.

Scaldate il forno e, nel frattempo, imburrate una teglia e cospargetela di pangrattato, unite la pasta al condimento, che potete variare a vostro piacimento, coprite con altro pangrattato e dei fiocchetti di burro, infornate e fate diventare bella croccante la superficie. La particolarità è che il condimento è tutto a crudo, come pasta al forno estiva io la trovo perfetta. Le foto fanno schifo, le metto tanto per far vedere il risultato

[img]http://i238.photobucket.com/albums/ff302/golosa23/Cottocruda.jpg[/img]

[img]http://i238.photobucket.com/albums/ff302/golosa23/cottocruda3-1.jpg[/img]

Lascia un commento