La buseca

By | 3 febbraio 2006

Si legge con la u con la dieresi (che io molto ignorantemente sono sò fare) e altro non è che la trippa come la fanno qui. Si tratta di un piatto rustico, che non tutti amano (me compresa) e che dove abito usano fare la sera della Pesa Vegia (5 gennaio). C’è chi la prepara in casa e la mangia dopo la festa, che invece esce a mangiarla nei locali pubblici. In tutte le case comunque quella sera si prepara.

Ci vogliono 1 kg. di foiolo tagliato e pulito – 4 carote – 3 patate – abbondante sedano verde – fagioli borlotti – salvia abbondante – cipolla – olio – pancetta o lardo

Fare un battuto con cipolla lardo o pancetta, rosolare con l’olio a fuoco basso. Aggiungere il foiolo, salare e pepare e far insoporire, quindi aggiungere acqua calda e portare a bollore. Nel frattempo lavare la verdura e tagliare la carote a rondelle e cipolle e patate a tocchetti. Aggiungere la verdura alla trippa e portare a cottura. Poco prima di spegnere aggiungere abbondante salvia ed insaporire bene. Servire in ciotole o scodelle e – a gusto – aggiungere parmigiano grattuggiato.

Note: alcuni – per rendere il brodo più gustoso – aggiungono cotenne di prosciutto o il piedino di maiale, io personalmente metto solo dell’estratto di carne

[img]http://www.prezzemoloefinocchio.it/images/foto/buseca.jpg[/img]

Lascia un commento