Pappardelle al cinghiale

By | 13 novembre 2003

PAPPARDELLE AL CINGHIALE (versione toscana classica)

Per 6 persone:
500g di pappardelle
500g di carne di cinghiale
100g di prosciutto crudo col grasso
1 carota
1 costola di sedano
1 cipolla
1 mazzetto di prezzemolo
olio d’oliva e.v.
3 cucchiai da minestra rasi di concentrato di pomodoro
1 goccio di cognac
sale e pepe
parmigiano grattugiato

Per la marinata:
2 foglie d’alloro
5 bache di ginepro
2 bicchieri di vino rosso buono

Mettere a “marinare” la carne nel vino rosso con l’alloro e il ginepro per una notte o un giorno in frigorifero.
Scolare la carne e tenere da parte la marinata.
Tritare la carota, il sedano, la cipolla e il prezzemolo e farli rosolare in tegame nell’olio d’oliva.
Tritare fino il prosciutto e la carne di cinghiale e aggiungerli al battuto di verdure.
Lasciare che la carne prenda colore poi aggiungere il cognac e la marinata filtrata dall’alloro e dal ginepro.
Fare evaporare il vino a fuoco alto poi aggiungere il concentrato.
Salare, pepare abbondantemente, aggiungere una tazza di acqua e lasciare “pippiare” a fuoco bassissimo per almeno 1 ora e mezza (meglio 2 o 3…)
Condire le papparelle con questo sugo e poco parmigiano grattato.

Dal libro del sottoscritto “Promenades gourmandes en Toscane”, Robert Laffont Editeur, Paris 2002.

Lascia un commento