Peperoni della memoria

By | 30 giugno 2003

Mi ricordano la mia infanzia, l’acquolina che mi veniva quando vedevo mia mamma prepararli, ne eravamo ghiotti, e oggi… ho deciso di preparmeli!
Innanzi tutto ci voglio i peperoni verdi, un tipo meridionale, ma non sono quelli piccoli a corno, i friggitelli, come li chiamano qui, ma sono grandi sempre un pò a corno, hanno un sapore leggermente amarognolo, non sono tanto carnosi, ma decisamente i più adatti. Si prende il cutter e si prepara la farcia inserendo della mollica di pane di altamura di qualche giorno quando è molle/secca, uno spicchietto di aglio, del prezzemolo, dell’uovo sodo, sale, pepe, e olio; si frulla il tutto per creare una farcia umidina, polposetta. Si riempiono i peperoni, ma attenzione non stracolmi altrimenti si rompono in cottura e, sarebbe un vero peccato. Si prepara un tegame con coperchio, si mette del buon olio di oliva, uno spicchio di aglio, si scalda e, si mettono i peperoni vicini, stretti, stretti; un pizzico di sale, coperchio, fuoco minimo e, si porta a cottura il peperone, girandolo delicatamente ogni tanto. Deve stare lì a sfrigolare poco poco, finché tenero.
Il profumo è unico… mhmmm!

Lascia un commento