Agnello a modo mio 1

By | 30 giugno 2003

Si puo’ fare con qualsiasi parte di agnello anche se con il cosciotto viene probabilmente meglio.

Allora, partiamo dal cosciotto (ma vanno bene anche i pezzi di agnello misti).

In un tegame con bordi molto alti facciamo rosolare il cosciotto da tutte le parti (deve cambiare colore). Togliamo il cosciotto e mettiamo dentro il tegame gli saclogni tritati a rosolare……. (puo’ andare bene anche la cipolla normale). Tagliamo il cosciotto in pezzi non molto grandi e li rimettiamo nel tegame. Mescoliamo, aggiungiamo il sale, una buona manciata di erbe di provenza, copriamo tutto con del vino rosso corposo.

Aggiungiamo un po’ di prugne secce denocciolate (diciamo una decina per un cosciotto intero) , un 2-3 spicchi d’aglio sbucciati ma non tagliati. Portiamo a bollore, abbassiamo la fiamma al minimo e copriamo. Faciamo cuocere lentamente per un paio d’ore. Alla fine se il sughetto e’ troppo lento alziamo la fiamma e lo facciamo restringere un po’. Vedrete che la cipolla, l’aglio e le prugne si scioglieranno nel sugo dandogli un po’ di densita’ e tanto sapore.

E’ buono servito con le patate lesse. Con il pure’ ma anche con il riso in bianco.

Lascia un commento