Insalata russa di autori diversi

By | 30 giugno 2003

Le varie versioni di insalata russa pubblicate sul forum differenziano pochissimo tra di loro; le ho quindi inserite tutte insieme, qui di seguito, citando di volta in volta l’autore.


Versione di Chiara:

Lesso separatamente le patate, le carote, i piselli e i fagiolini. Li taglio a cubettini piccoli e li metto in una zuppiera. Aggiungo i cetrioli sott’aceto e i capperi(pochi) quasi tritati. Amalgamo per bene con la maionese e sistemo su un piatto ovale da portata. Livello la superficie e decoro con rondelle di cetriolini, capperi e fettine di uova sode


Varianti:

cubetti di barbabietola rossa
– cimette di cavolfiore
– cubetti di carciofo
– punte di asparagi


Versione di Mariber:


Io ci metto:
patate – carote – fagiolini – piselli (più o meno in parti uguali) –
se è stagione, anche carciofi –
pochisssimi cetrioli sottaceto –
tonno (sì, sono della scuola di pensiero del tonno) –
mela renetta (poca, diciamo mezza): quest’ultima cosa mi è stata suggerita da una mia amica polacca, dice che dalle sue parti la fanno così.


Versione di Paola:

Io ci metto: patate, carote (ma poche che sono dolci), piselli, fagiolini (se ci sono), cetriolini, capperi e tonno. Non la condisco molto, non mi piace che le verdurine navighino nella maionese, ma preferisco che ne siano solo “sporcate”.


Variante di Bele:

Una buona variante di salsa da insalata russa é mayonese, yogurth, un cucchiaino di curry (o di più dipende dal gusto) e qualche goccia di worcestershire.


Variante di Bruschetta:

La base è patate carote e piselli in parti uguali, prima tagliati e poi lessati, a volte aggiunge fagiolini e cipolline sottaceto, altre volte solo i tre ingredienti principali, poi maionese, niente tonno e a guarnizione cetrioli sottaceto.


Versione di Annamaria:

Ingredienti: 4 patate medie
– 4 carote medie
– 2 cucchiai di pisellini Primavera Findus
– 1 manciata di capperi
– 1 manciata di cetriolini a piccoli pezzi


Tagliare a piccoli pezzi le patate e le carote e bollirle separatamente in acqua leggermente salata, cuocere anche i pisellini e unire tutto: patate, carote pisellini, capperi e pezzetti di cetriolini. Condire con un filo d’olio. Quando è tutto freddo aggiungere la maionese (non molta) e mescolare dolcemente.
Questa è l’insalata russa che non ha la funzione di “piatto” ma di contorno oppure di antipasto e pertanto va tenuta leggera anche come ingredienti.

Lascia un commento