Pasta alla norma

By | 30 giugno 2003

Prendi delle melanzane le tagli a fette o a cubetti come ti piace, le metti sotto sale in uno scolapasta con un peso sopra (pentola piena d’acqua) a fare l’acqua.

Prepari una salsa di pomodoro con aglio e cipolla soffritti, pomodoro e basilico.

Friggi le melanzane in olio E.V.

Cuoci la pasta (a me piacciono i paccheri o le mezze maniche in somma una forma dentro la quale si può infilare a sorpresa un pezzetto di melanzana fritta) condisci col sugo basilico fresco e formaggio primosale grattato e ci mescoli insieme le melanzane fritte, tenendone un po’ da parte per portarle a tavola per chi ne volesse un altro po’.

Variante di Enza:

la mia versione è praticamente uguale uguale a quella di bele….ma…..

Primo: melanzane a fettine

Secondo:
no aglio nel sugo solo cipolla

Terzo: io ricotta salata grattugiata oppure parmigiano (ci siamo imbarstarditi noi siculi)


Variante di Bruschetta:

Ho interpellato la suocera catanese per confermare le mie conoscenze: il suogo rosso deve essere la salsa: pomodori passati, aglio e basilico fatti cuocere per circa 20 minuti senza altri condimenti se non sale e zucchero (deve essere dolce). Una volta addensata si aggiunge olio crudo. A parte melanzane a fettine per il lungo, fritte in olio, si serve la pasta condita con la salsa le fettine di melanzane sopra e ricotta salata.

Lascia un commento